Niente più banchi vuoti – Il blog di assistenza sanitaria

Niente più banchi vuoti – Il blog di assistenza sanitaria
4.4 (87.27%) 11 votes

Di ROBIN COGAN, MEd RN NCSN

L'assenza forzata dalla violenza armata ha creato un vuoto letterale e metaforico nelle scuole di tutto il nostro paese che potrebbe avere un impatto sugli studenti e sul personale per i decenni a venire. Gli studenti vengono definiti "bambini Parkland", "studenti Sandy Hook" o "sopravvissuti alla colombina". Queste etichette riflettono tristemente una nuova realtà per le scuole americane, poiché studenti, insegnanti e personale non si sentono più al sicuro. Gli studenti americani si sentono vulnerabili poiché la facciata delle scuole come luogo sicuro non è più vera. Il recente rapporto ha rivelato che il 57% degli adolescenti ora teme una sparatoria a scuola. (1)

Spesso, gli autori della violenza armata lasciano una scia di "bandiere rosse" per anni, poiché sono giovani travagliati. Questo è stato il caso delle riprese di Parkland. Tragicamente, diverse agenzie non sono riuscite a rispondere ai segni che il giovane travagliato stava lasciando, incluso in particolare scrivendo online che aspirava e progettava di essere uno sparatutto a scuola.

All'indomani della tragedia di Parkland, in Florida, i genitori e i distretti scolastici si sono rivolti a esperti di sicurezza che chiedevano un piano d'azione. Purtroppo, le informazioni fornite erano scadenti e mancavano prove a sostegno delle strategie come efficaci. Le vite pesano in bilico e non c'è più tolleranza per le ipotesi.

Sono necessarie ricerche per guidare la creazione di quadri basati sull'evidenza per le comunità scolastiche per affrontare la prevenzione e la protezione. I team di valutazione delle minacce sono una strategia per valutare le potenziali minacce, ma ancora più importante è che una rete di sicurezza intrinseca è intessuta nel tessuto del sistema educativo. È fondamentale esporre la causa principale del contagio della violenza che colpisce la nostra gioventù.

Le comunità scolastiche sono alla ricerca di assistenza, risposte e azioni per affrontare l'esplosione della violenza scolastica, comprese le sparatorie di massa. Siamo alle prese con questioni di sicurezza dalla disponibilità del servizio di salute mentale, strategie di sistema per proteggere al meglio studenti e personale e determinare la causa principale di questa crescente crisi della salute pubblica. C'è un ordine del giorno per rafforzare le scuole americane armando gli insegnanti e aggiungendo ulteriori funzionari delle risorse in uno sforzo istintivo per proteggere gli studenti, ma non prevenire ulteriori eventi. Queste strategie reattive mirate mancano di supporto scientifico.

Ad oggi, sono stati raccolti pochi o nessun dato sull'impatto a lungo termine dell'esposizione alla violenza armata. Contiamo il numero di eventi, le armi utilizzate, il numero di morti e feriti, ma non misuriamo i risultati del danno collaterale a studenti, personale, genitori e società in generale. Gli americani vivono nello spazio liminale di questi eventi violenti, in attesa del prossimo, che è la nuova triste realtà. L'America sta barcollando tra ciò che una volta era sicuro e la consapevolezza che gli studenti americani sono ora più vulnerabili che mai. L'America è nel territorio inesplorato della violenza armata, le scuole americane sono campi minati. Non dobbiamo distogliere lo sguardo dalle conseguenze, ma dobbiamo studiare il trauma diretto e il trauma vicario dell'associazione sociale, poiché tutta l'America è colpita, specialmente i nostri bambini vulnerabili.

I bambini portano traumi nei loro geni, poiché lo stress di questa portata può avere un impatto sulla salute per tutta la vita. L'esposizione a esperienze avverse nell'infanzia porta a stress tossici che cambiano la nostra biologia e incidono sugli esiti di salute a lungo termine fino all'età adulta. (2) Non tutti i bambini che subiscono un trauma dello sviluppo sono influenzati allo stesso modo. Dobbiamo esaminare queste implicazioni per la salute a lungo termine per coloro che sono esposti a un evento pericoloso per la vita come una sparatoria a scuola, così come ciò che li fa prosperare.

La resilienza, o la capacità di riprendersi, è un'abilità appresa che facilita la capacità di eludere emotivamente le circostanze attuali. (3) La ricerca sulla violenza con armi da fuoco informerà le strategie di prevenzione che possono facilitare la resilienza nei bambini, ma fino a quando un percorso di prevenzione informato sulla prevenzione è sul posto, stiamo semplicemente reagendo per paura. Dobbiamo agire in modo responsabile con le nostre strategie per mitigare questa crisi di salute pubblica della violenza armata. La scarsità di ricerca in tutti gli aspetti della violenza armata e la mancanza di un quadro per la prevenzione basato sull'evidenza ha aumentato l'intensità dell'epidemia di salute pubblica in cui ci troviamo, e fino a quando questa scienza di supporto non sarà in atto, gli studenti americani continueranno soffrire.

I numeri sono sorprendenti, poiché 26.000 bambini e adolescenti sono stati uccisi in violenze da arma da fuoco tra il 1999 e il 2016 (Ingraham, 2018). Ci sono 26.000 scrivanie che rimangono vuote nelle scuole di questo paese a causa di morti dovute alla violenza armata, assenze forzate. Un vuoto che gli studenti sentono. Gli studenti non hanno dimenticato i loro amici, e nemmeno noi, poiché sono studenti caduti in America. Questo numero è in aumento e un'emergente crisi di salute pubblica si sta svolgendo sotto i nostri occhi e dobbiamo avere il coraggio della convinzione per fermarlo attraverso strategie preventive basate sulla ricerca.

DOVE ABBIAMO BISOGNO DI PIÙ RICERCA

  • Le comunità scolastiche necessitano di strategie di sicurezza preventiva basate su prove incentrate su iniziative di sicurezza psicologica e fisica.
  • Sono necessarie ricerche per comprendere l'impatto a breve e lungo termine dell'esposizione alla violenza armata e il suo potenziale effetto sui risultati a lungo termine sulla salute negli studenti.

RIFERIMENTI

  1. Parsons, C., Thompson, M., Weigend Vargas, E. e Rocco, G. (2018). America's Youth Under Fire – Center for American Progress. (online) Center for American Progress. Disponibile a: (consultato il 6 settembre 2018).
  2. Consiglio scientifico nazionale per lo sviluppo dei bambini (2010). Le prime esperienze possono alterare l'espressione genica e influire sullo sviluppo a lungo termine: documento di lavoro n. 10.
  3. La rete nazionale di stress traumatico infantile. (2018). effetti. (online) Disponibile all'indirizzo: (accesso al 30 settembre 2018).
  4. Ingraham, C. (2018). Più di 26.000 bambini e adolescenti sono stati uccisi a causa della violenza armata dal 1999. (online) Washington Post. Disponibile a: (consultato il 6 settembre 2018).

, MEd RN NCSN è un'infermiera della scuola certificata a livello nazionale nel distretto scolastico di Camden City e docente part-time e coordinatore clinico presso la scuola di infermeria Rutgers-Camden. Questo post è originariamente apparso su Affirm Qui.