Migliore soppressore dell’appetito naturale: quale prodotto è veramente efficace?

Migliore soppressore dell’appetito naturale: quale prodotto è veramente efficace?
4.7 (94.29%) 21 votes

Ci sono molti prodotti per la perdita di peso sul mercato.

Funzionano in modi diversi, sia riducendo l’appetito, bloccando l’assorbimento di alcune sostanze nutritive o aumentando il numero di calorie bruciate.

Questo articolo si concentra sulle erbe e piante naturali che hanno dimostrato di aiutarvi a mangiare meno cibo riducendo l’appetito, aumentando il senso di sazietà o riducendo le voglie.

Qui ci sono i primi 10 soppressori naturali dell’appetito che possono aiutare a perdere peso.

Condividi su Pinterest
1. Fieno greco

Il fieno greco è un’erba della famiglia dei legumi. I semi, dopo essere stati essiccati e macinati, sono la parte più utilizzata della pianta.

Il fieno greco contiene fibre sia solubili che insolubili. Tuttavia, la maggior parte della fibra proviene dal galattomannano, una fibra solubile in acqua.

Grazie al suo alto contenuto di fibre, il fieno greco ha dimostrato di fornire benefici per la salute come la regolazione della glicemia, la riduzione del colesterolo e il controllo dell’appetito.

Il fieno greco agisce rallentando lo svuotamento dello stomaco e ritardando l’assorbimento di carboidrati e grassi. Questo si traduce in una diminuzione dell’appetito e in un migliore controllo della glicemia.

Uno studio su 18 persone obese sane ha scoperto che il consumo di 8 grammi di fibre di fieno greco riduce l’appetito in modo più efficace rispetto al consumo di 4 grammi di fibre di fieno greco. I partecipanti si sono inoltre sentiti più soddisfatti e hanno mangiato meno al pasto successivo.

Inoltre, sembra che il fieno greco potrebbe aiutare le persone a ridurre l’assunzione di grassi.

Ad esempio, uno studio su 12 uomini sani ha dimostrato che l’assunzione di 1,2 grammi di estratto di semi di fieno greco ha diminuito l’assunzione giornaliera di grassi del 17%. Ha anche ridotto il loro apporto calorico giornaliero di circa il 12%.

Inoltre, una revisione di 12 studi controllati randomizzati ha rivelato che il fieno greco ha proprietà ipoglicemiche e di abbassamento del colesterolo.

La ricerca ha dimostrato che il fieno greco è sicuro e ha pochi o nessun effetto collaterale.

Regime di dosaggio

  • Grano intero: Iniziare con 2 grammi e aumentare a 5 grammi, a seconda della tolleranza.
  • Capsula: Iniziare con una dose di 0,5 grammi e aumentare a 1 grammo dopo alcune settimane se non si verificano effetti collaterali.

SINTESI Il fieno greco è una pianta ricca di fibre galattomannane. Questa fibra solubile aiuta a ridurre l’appetito aumentando i livelli di sazietà, rallentando lo svuotamento dello stomaco e ritardando l’assorbimento di carboidrati e grassi.

2. Glucomannan

Aumentare l’assunzione di fibre è un ottimo modo per controllare l’appetito e perdere peso.

Tra le fibre solubili più conosciute, il glucomannano sembra essere la più efficace per la perdita di peso. Riduce sia l’appetito che l’assunzione di cibo.

Glucomannan è anche in grado di assorbire acqua e diventare un gel viscoso, che può bypassare la digestione e raggiungere il colon relativamente invariato.

La proprietà di gonfiore del glucomannano aiuta a promuovere la sazietà e ritardare lo svuotamento dello stomaco, che può aiutare a ridurre il consumo di cibo e aiutare la perdita di peso.

In uno studio, 83 persone in sovrappeso hanno sperimentato una significativa riduzione del peso corporeo e del grasso dopo aver preso un integratore contenente 3 grammi di glucomannano e 300 mg di carbonato di calcio per due mesi.

In uno studio più ampio, 176 partecipanti in sovrappeso sono stati randomizzati per ricevere tre diversi integratori di glucomannano o un placebo durante una dieta ipocalorica.

Coloro che hanno ricevuto entrambi gli integratori di glucomannano hanno subito una significativa perdita di peso rispetto a quelli che hanno ricevuto il placebo.

Inoltre, il glucomannano può aiutare a ridurre l’assorbimento di proteine e grassi, nutrire i batteri buoni nell’intestino, regolare i livelli di zucchero nel sangue e ridurre il colesterolo totale e il colesterolo LDL.

Il glucomannano è considerato sicuro ed è generalmente ben tollerato. Tuttavia, può iniziare ad espandersi prima di raggiungere lo stomaco, con il rischio di soffocamento. Pertanto, è importante prenderlo con 1-2 bicchieri d’acqua o altro liquido.

Regime di dosaggio

Iniziare a 1 grammo tre volte al giorno, da 15 minuti a 1 ora prima del pasto.

SINTESI Il glucomannano è uno dei tipi di fibre più efficaci per la perdita di peso. Questa fibra solubile forma un gel viscoso che ritarda l’assorbimento di grassi e carboidrati. Se preso prima dei pasti, può aiutare a sopprimere l’appetito.

3. Ginnema Sylvestre

Gymnema sylvestre è un’erba nota per le sue proprietà antidiabetiche. Tuttavia, potrebbe anche aiutare con la perdita di peso.

I suoi composti attivi, noti come acidi ginnici, hanno dimostrato di bloccare il sapore dolce del cibo. In altre parole, il consumo di Gymnema sylvestre può ridurre il gusto di zucchero in bocca e combattere il desiderio di zucchero.

Infatti, uno studio che ha testato gli effetti di Gymnema Sylvestre sulle persone a digiuno ha trovato che coloro che lo hanno preso aveva un appetito più basso ed erano più propensi a limitare l’assunzione di cibo rispetto a coloro che non hanno preso l’integratore.

Allo stesso modo, gli acidi ginnici possono legarsi ai recettori dello zucchero nell’intestino, impedendo l’assorbimento dello zucchero nel sangue. Questo potrebbe aiutare a mantenere bassi livelli di zucchero nel sangue e prevenire lo stoccaggio di carboidrati come grassi.

Alcuni studi su animali confermano anche l’influenza di Gymnema sylvestre sul peso corporeo e l’assorbimento del grasso.

Uno studio ha dimostrato che questo integratore ha aiutato gli animali a mantenere il loro peso mentre ricevevano una dieta ricca di grassi per dieci settimane.

Un altro studio ha dimostrato che Gymnema sylvestre potrebbe bloccare la digestione dei grassi e anche aumentare la loro escrezione da parte dell’organismo.

Cercate sempre di consumare questi integratori con il cibo, poiché un lieve disagio di stomaco può verificarsi se li assumete a stomaco vuoto.

Regime di dosaggio

  • Capsula: 100 mg da tre a quattro volte al giorno.
  • Polvere: Iniziare con 2 grammi e aumentare a 4 grammi se non si verificano effetti collaterali.
  • Tè: Lessare le foglie per 5 minuti e infondere per 10-15 minuti prima di bere.

SOMMARYGymnema Sylvestre è un’erba in grado di aiutare a ridurre il desiderio di zucchero. I suoi composti attivi possono aiutare a mangiare meno cibi dolci, ridurre l’assorbimento dello zucchero nel sangue e persino bloccare la digestione dei grassi.

4. Griffonia Simplicifolia (5-HTP)

Griffonia simplicifolia è una pianta nota per essere una delle migliori fonti naturali di 5-idrossitriptofano (5-HTP).

5-HTP è un composto che viene convertito in serotonina nel cervello. È stato dimostrato che un aumento dei livelli di serotonina influenza il cervello sopprimendo l’appetito.

Così, 5-HTP aiuta a perdere peso aiutando a ridurre l’assunzione di carboidrati e i livelli di fame.

In uno studio randomizzato, 20 donne sane in sovrappeso hanno ricevuto un estratto di Griffonia simplicifolia contenente 5-HTP o un placebo per quattro settimane.

Alla fine dello studio, il gruppo di trattamento ha registrato un significativo aumento della sazietà e una riduzione delle misurazioni del corpo con una circonferenza della vita e del braccio inferiore.

Un altro studio ha studiato l’effetto di una formulazione contenente 5-HTP sull’appetito in 27 donne sane e in sovrappeso.

I risultati hanno mostrato che il gruppo sperimentale ha sperimentato una diminuzione dell’appetito, un aumento dei livelli di sazietà e una significativa riduzione di peso in un periodo di otto settimane.

Tuttavia, l’integrazione di 5-HTP sembra produrre nausea e mal di stomaco durante l’uso prolungato.

Regime di dosaggio

Supplementi di 5-HTP sono probabilmente un soppressore dell’appetito più efficace di Griffonia simplicifolia, dal momento che il 5-HTP è il principale ingrediente attivo di questa erba.

Le dosi di 5-HTP vanno da 300 a 500 mg, assunte una volta al giorno o in dosi divise. Si raccomanda di prenderlo durante i pasti per aumentare la sazietà degli alimenti.

RÉSUMÉGriffonia simplicifolia è una pianta ricca di 5-HTP. Questo composto viene convertito in serotonina nel cervello, che ha dimostrato di ridurre l’appetito e l’assunzione di carboidrati.

5. Caralluma Fimbriata

Caralluma fimbriata è un’erba tradizionalmente usata per sopprimere l’appetito e migliorare la resistenza.

Si ritiene che i composti di Caralluma fimbriata possano aumentare la circolazione della serotonina nel cervello, che diminuisce l’assunzione di carboidrati e sopprime l’appetito.

Uno studio su 50 adulti in sovrappeso ha dimostrato che l’assunzione di 1 grammo di estratto di Caralluma fimbriata per due mesi ha portato ad una perdita di peso del 2,5%, grazie ad una significativa diminuzione dell’appetito.

Un altro studio ha somministrato Caralluma fimbriata 500 mg due volte al giorno per 12 settimane a 43 persone in sovrappeso, oltre a una dieta controllata e l’esercizio fisico. Alla fine, la circonferenza della vita e il peso corporeo sono diminuiti significativamente.

Inoltre, uno studio ha esaminato le persone con la sindrome di Prader-Willi, una condizione che porta all’eccesso di cibo. I partecipanti hanno ricevuto dosi di 250, 500, 500, 750 o 1000 mg di estratto di Caralluma fimbriata o placebo per quattro settimane.

Il gruppo con la dose più alta, 1000 mg al giorno, alla fine dello studio ha avuto livelli di appetito significativamente più bassi e un ridotto apporto dietetico.

L’estratto di Caralluma fimbriata non ha effetti collaterali documentati.

Regime di dosaggio

Si raccomanda di assumere 500 mg due volte al giorno per almeno un mese.

SOMMARYCaralluma fimbriata è un’erba che può aiutare a ridurre l’appetito. Combinato con l’esercizio fisico e una dieta calorica controllata, Caralluma fimbriata ha anche dimostrato di promuovere la perdita di peso.

6. Estratto di tè verde

Tra i molti benefici per la salute, l’estratto di tè verde ha dimostrato di essere efficace nella perdita di peso.

Il tè verde contiene due composti che contribuiscono alle sue proprietà dimagranti: la caffeina e le catechine.

La caffeina è un noto stimolante che aumenta la combustione dei grassi e sopprime l’appetito.

Le catechine, in particolare l’epigallocatechina gallato (EGCG), hanno dimostrato di stimolare il metabolismo e ridurre i grassi.

La combinazione di EGCG e caffeina nell’estratto di tè verde lavorano insieme per rendere il corpo più efficace nel bruciare calorie, che può portare alla perdita di peso.

Infatti, uno studio su 10 persone sane ha mostrato un aumento del 4% di calorie bruciate dopo aver consumato una combinazione di EGCG e caffeina.

Anche se non c’è nessuna ricerca che studia le proprietà di soppressione dell’appetito dell’estratto di tè verde negli esseri umani, sembra che il tè verde in combinazione con altri ingredienti può essere efficace nel ridurre l’appetito.

Il tè verde ha dimostrato di essere sicuro in dosi fino a 800 mg di EGCG. Dosi più elevate di 1200 mg di EGCG sono state associate a nausea.

Regime di dosaggio

Il dosaggio raccomandato per il tè verde con EGCG standardizzato come ingrediente principale è di 250-500 mg al giorno.

SINTESI L’estratto di tè verde contiene caffeina e catechine, che possono stimolare il metabolismo, bruciare i grassi e aiutare a perdere peso. La combinazione di estratto di tè verde con altri ingredienti può ridurre l’appetito e ridurre il consumo di cibo.

7. Acido linoleico coniugato

L’acido linoleico coniugato (CLA) è un tipo di grasso trans che si trova naturalmente in alcuni prodotti animali grassi. È interessante notare che ha diversi benefici per la salute dimostrati.

Il CLA ha dimostrato di contribuire alla perdita di peso aumentando la combustione dei grassi, bloccando la produzione di grassi e stimolando la ripartizione dei grassi.

La ricerca mostra che il CLA è efficace anche per aumentare la sazietà e ridurre l’appetito.

Uno studio ha dimostrato che 54 persone che hanno ricevuto 3,6 grammi di CLA al giorno per 13 settimane hanno un appetito più basso e una maggiore sazietà rispetto a quelle che assumono un placebo. Tuttavia, ciò non ha influito sulla quantità di cibo consumato dai partecipanti.

Inoltre, il CLA sembra contribuire a ridurre il grasso corporeo. Una revisione di 18 studi ha concluso che l’assunzione di 3,2 grammi di CLA al giorno sembra essere efficace nel ridurre il grasso corporeo.

Gli studi hanno dimostrato che il CLA è sicuro e che non sono stati segnalati eventi avversi a dosi fino a 6 grammi al giorno.

Regime di dosaggio

La dose giornaliera raccomandata è compresa tra 3 e 6 grammi. Dovrebbe essere preso con i pasti.

L’acido linoleico coniugato è un grasso trans con proprietà soppressori dell’appetito. È stato dimostrato che il CLA aumenta la combustione dei grassi e blocca l’assorbimento dei grassi.

8. Garcinia Cambogia

La Garcinia cambogia proviene da un frutto chiamato Garcinia gummi-gutta.

La buccia di questo frutto contiene alte concentrazioni di acido idrossicitrico (HCA), le cui proprietà dimagranti sono state dimostrate.

La ricerca sugli animali ha dimostrato che gli integratori di Garcinia cambogia possono ridurre il consumo di cibo.

Inoltre, studi sull’uomo dimostrano che la Garcinia cambogia è anche efficace nel ridurre l’appetito, bloccando la produzione di grasso e riducendo il peso corporeo.

Garcinia cambogia sembra anche aumentare i livelli di serotonina, che agiscono sui recettori cerebrali responsabili dei segnali di sazietà. Come risultato, può sopprimere l’appetito.

Tuttavia, altri studi hanno dimostrato che la Garcinia cambogia è inefficace nel ridurre l’appetito o aiutare la perdita di peso. Di conseguenza, i risultati possono variare da una persona all’altra.

Garcinia cambogia sembra essere sicuro a dosi fino a 2.800 mg di AHC al giorno. Tuttavia, sono stati riportati alcuni effetti collaterali, come mal di testa, eruzioni cutanee e dolori di stomaco.

Regime di dosaggio

Garcinia cambogia è raccomandato alle dosi di 500 mg di AHC. Dovrebbe essere preso 30 a 60 minuti prima dei pasti.

SOMMARYGarcinia cambogia contiene acido idrossicitrico (HCA). È stato dimostrato che il DHA aiuta ad aumentare i livelli di serotonina, che può migliorare i livelli di sazietà. Tuttavia, alcuni studi non mostrano alcun effetto significativo di questo supplemento.

9. Yerba Mate

La Yerba mate è una pianta originaria del Sud America. È noto per le sue proprietà energetiche.

Studi su animali hanno dimostrato che il consumo di yerba mate per un periodo di 4 settimane riduce significativamente il consumo di cibo e acqua e aiuta a perdere peso.

Uno studio sui topi ha dimostrato che il consumo a lungo termine di yerba mate ha contribuito a ridurre l’appetito, l’assunzione di cibo e il peso corporeo aumentando i livelli di glucagone come il peptide 1 (GLP-1) e la leptina (60Trusted Fonte).

GLP-1 è un composto generato nell’intestino che regola l’appetito, mentre la leptina è l’ormone responsabile della segnalazione di sazietà. L’aumento del loro livello porta ad una diminuzione della fame.

Altri studi hanno anche dimostrato che yerba maté, in combinazione con altri ingredienti, può essere utile per ridurre la fame e l’appetito.

Infatti, uno studio su 12 donne sane ha dimostrato che l’assunzione di 2 grammi di yerba mate prima di un esercizio ciclistico di 30 minuti ha ridotto l’appetito e persino stimolato il metabolismo, la concentrazione e i livelli di energia.

Yerba mate sembra essere sicuro e non produce gravi effetti collaterali.

Regime di dosaggio

  • Tè: 3 tazze (330 ml ciascuna) al giorno.
  • Polvere: da 1 a 1,5 grammi al giorno.

ABSTRACT Il mate è una pianta nota per le sue proprietà energizzanti. È stato dimostrato che aiuta ad aumentare i livelli di peptide 1 (GLP-1) e di leptina. Questi due composti possono aumentare i livelli di sazietà e diminuire l’appetito.

10. Il caffè

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo. Il caffè e la sua alta concentrazione di caffeina sono noti per i loro numerosi benefici per la salute.

Gli studi sul caffè dimostrano che può aiutare la perdita di peso aumentando il consumo calorico e la ripartizione dei grassi.

Inoltre, il caffè può aiutare a ridurre l’appetito, aiutando così a perdere peso. Sembra che l’assunzione di caffeina da 0,5 a 4 ore prima del pasto possa influenzare lo svuotamento dello stomaco, gli ormoni dell’appetito e la fame.

Inoltre, il consumo di caffè può rendere le persone meno propense a mangiare di più durante il pasto successivo e durante il giorno che non bere il caffè.

E’ interessante notare che questi effetti possono essere diversi tra uomini e donne. Uno studio ha dimostrato che il consumo di 300 mg di caffeina porta ad una diminuzione di circa il 22% dell’apporto calorico negli uomini, mentre non influisce sull’apporto calorico delle donne.

Inoltre, alcuni studi non hanno trovato alcun effetto positivo sulla riduzione dell’appetito causato dalla caffeina.

La caffeina può anche aiutarti a stimolare il tuo metabolismo fino all’11% e ad aumentare la combustione dei grassi fino al 29% nelle persone magre.

Tuttavia, si noti che l’assunzione di caffeina di 250 mg o più può aumentare la pressione sanguigna in alcune persone.

Regime di dosaggio

Una tazza di caffè preparato regolarmente contiene circa 95 mg di caffeina.

Dosi di 200 mg di caffeina, o circa due tazze di caffè normale, sono di solito utilizzati per perdere peso. La ricerca consiste generalmente in dosi da 1,8 a 2,7 mg per libbra (da 4 a 6 mg per kg) di peso corporeo.

Tuttavia, queste dosi possono dipendere dagli effetti collaterali individuali e possibili.

È stato dimostrato che il caffè riduce l’appetito, ritarda lo svuotamento dello stomaco e influenza gli ormoni dell’appetito, che possono aiutare a mangiare meno. È stato anche dimostrato che la caffeina aumenta la combustione dei grassi e aiuta la perdita di peso.

La cosa più importante è che

Ci sono alcune erbe e piante che hanno dimostrato di promuovere la perdita di peso.

Lavorano riducendo l’appetito, aumentando i livelli di sazietà, rallentando lo svuotamento dello stomaco, bloccando l’assorbimento dei nutrienti e influenzando l’appetito ormonale.

Le fibre solubili come il fieno greco e il glucomannano ritardano notevolmente lo svuotamento gastrico, aumentano la sazietà e inibiscono l’assorbimento dei nutrienti.

Caralluma fimbriata, Griffonia simplicifolia e Garcinia cambogia hanno composti che aiutano ad aumentare i livelli di serotonina nel cervello, che ha dimostrato di aumentare la sazietà e diminuire il consumo di carboidrati.

Gli estratti di yerba mate, caffè e tè verde sono ricchi di caffeina e composti come l’EGCG che hanno dimostrato di ridurre il consumo alimentare, influenzare gli ormoni dell’appetito e stimolare il metabolismo.

Infine, è stato dimostrato che il CLA aumenta la combustione dei grassi e riduce l’appetito.

Anche se i risultati possono variare da persona a persona, questi integratori sembrano essere un buon approccio per coloro che cercano un approccio più naturale alla perdita di peso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *